Dicembre 4, 2019/Spettacoli
  • By studiowebvox
  • 842

Apprezzata e raffinata interprete dello scenario lirico internazionale Olga Romanko, è artista di origine russe, ma dal cuore italiano.
All’inizio della sua carriera, fu vincitrice del I°premio del Concorso per cantanti lirici “Vincenzo Bellini” di Caltanissetta.
Vanta moltissime e importanti produzioni in carriera, tra cui le interpretazioni di “Desdèmona”, nell’Otello di Giuseppe Verdi e nella “Fedòra” di Umberto Giordano; entrambe al fianco di Placido Domingo.
Degno di nota è il debutto come protagonista nella nuova produzione di “La Wally” di A. Catalani con la regia di Renata Scotto, all’Opera di Berna. Di grande rilievo, la “Leonora” nel “Trovatore”, all’Opera di stato di Monaco di Baviera con la direzione musicale del maestro Zubin Metha.
Due le importanti produzioni in Argentina, presso il Teatro Colon di Buenos Aires, con Tosca e Fanciulla del West.
Olga Romanko ha interpretato nella sua carriera il suo grande ruolo di Floria Tosca per oltre 100 recite. Ricordiamo inoltre la nuova produzione di Tosca presso l’Opera di Anversa.
Olga Romanko e’ molto attiva nell’insegnamento del canto, presso conservatori musicali, scuole private ed anche con varie master class in Italia e in tutta Europa. L’artista e’ stata nominata dal MIUR nella esclusiva graduatoria delle personalita’ artistiche idonee ad essere nominate nei CDM di teatri, scuole ed enti musicali. Nel febbraio 2020 Olga Romanko interpretera’ Tosca di G. Puccini a Ginevra, con la Compagnia del Teatro di Milano.
Olga Romanko ha al suo attivo numerose incisioni discografiche. Di recente uscita la raccolta in CD “Olga Romanko Opera’s Greatest Arias”.

www.Olgaromanko.net


Con grande onore si esibirà al Dolce Sicily, Domenica 29 Dicembre alle ore 19:00, presso il Palazzo dell’Università, accompagnata al piano da Davide Manigrasso.


Anche Davide Manigrasso può vantare di una splendida carriera. Laureatosi brillantemente in pianoforte presso l’Istituto Musicale “V. Bellini”di Catania sotto la guida del M° Giuseppe Cultrera.  Ha completato il corso quinquennale di perfezionamento pianistico a Napoli con il maestro Carlo Alessandro Lapegna. Ha conseguito premi e riconoscimenti a vari concorsi pianistici e manifestazioni nazionali (Festival delle Giovani Promesse di Taranto, Città diMessina, Caserta, Barcellona, Marsala, A.M.A. Calabria, Salerno). concerti. E’ stato direttore artistico del concorso pianistico nazionale “Città di Solarino”; per nove edizioni; è stato inoltre invitato a far parte delle commissioni giudicatrici a rassegne e concorsi musicali. Ha seguito seminari di semiologia musicale, tenuti da Johannella Tafuri. Per scuole, enti pubblici e privati, strutture ospedaliere, ha anche tenuto corsi sulla percezione e didattica musicale e seminari sull’impiego dei linguaggi non verbali. E’ stato docente di “comunicazione non verbale” nei Corsi di Specializzazione polivalente all’Università degli studi di Macerata e relatore per le tesi di specializzazione, occupandosi di formazione per insegnanti.  Esercita anche la professione di pedagogista (per la quale è abilitato e regolarmente iscritto all’albo professionale), sperimentando, con risultati ottimali, l’impiego dell’approccio musico – pedagogico ai fini riabilitativi e terapeutici. E’ abilitato all’insegnamento per lettere, educazione musicale e pianoforte per le scuole secondarie. È stato docente di ruolo per la cattedra di pianoforte principale e, attualmente, è titolare della cattedra di lettere presso istituti superiori.